Sì a sport e attività motorie all’aperto “nei pressi delle proprie abitazioni”

Contrariamente a quanto comunicato da numerose emittenti radiotelevisive nazionali e locali e diffuso dai social, l’ORDINANZA N. 514 della REGIONE LOMBARDIA , identificativo Atto n. 1484, che ha per oggetto ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE del 21/03/2020 , ad una attenta lettura limita, non proibisce sport e attività motorie. Da svolgere nel rispetto del distanziamento sociale: da soli, lontani almeno un metro da altre persone (studi controllati sulla distanza di sicurezza per evitare l’effetto droplet individuano la misura in 1,82 m).

Di sport e attività motorie si tratta all’articolo 17 dell’ordinanza: “È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco ed ai giardini pubblici. Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; Sono altresì vietati lo sport e le attività motorie svolte all’aperto, anche singolarmente, se non nei pressi delle proprie abitazioni. Nel caso di uscita con l’animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della residenza o domicilio e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o domicilio.”

“Nei pressi” significa vicino, non chilometri: qualche centinaio di metri, le immediate vicinanze della residenza. Chi esce “con l’animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche” è obbligato nello spostamento a non superare i 200 metri dalla propria abitazione. Adottiamo questa misura anche noi che usciamo per attività motorie o sport.

page1image64702336
page1image64701760
page1image64700992

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

ORDINANZA N. 514 Identificativo Atto n. 1484

Oggetto

ORDINANZA N. 514 Identificativo Atto n. 1484

Oggetto

Del 21/03/2020

PRESIDENZA

page1image64702336
page1image64701760
page1image64700992

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

Del 21/03/2020

PRESIDENZA

page1image64702336
page1image64701760
page1image64700992

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

Del 21/03/2020

PRESIDENZA

page1image64702336
page1image64701760
page1image64700992

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

Oggetto

Del 21/03/2020

PRESIDENZA

page1image64702336
page1image64701760
page1image64700992

ULTERIORI MISURE PER LA PREVENZIONE E GESTIONE DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19. ORDINANZA AI SENSI DELL’ART. 32, COMMA 3, DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1978, N. 833 IN MATERIA DI IGIENE E SANITÀ PUBBLICA: LIMITAZIONE DEGLI SPOSTAMENTI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE